Condividi
Aggiorna abbonamento
Grazie per la sottoscrizione!
Iscriviti a Fatto in Russia oggi e ricevi le notizie più interessanti sul business, l'esportazione e la cultura russa oggi!
Social media e abbonamento RSS

2019-11-22 06:25

Il mercato russo dei compositi potrebbe crescere di quasi sette volte entro il 2030

Sono state individuate le direzioni prioritarie di sviluppo dell'industria russa dei compositi e dei suoi principali attori. La formazione della road map è stata discussa in un incontro presso il Ministero dell'Industria e del Commercio, il servizio stampa dell'Interindustry Engineering Center "Composites of Russia". L'elaborazione di una road map viene spesa entro i limiti dell'Accordo tra il governo della Federazione Russa e la SC "Rosatom" sui lavori di elaborazione delle tecnologie di creazione di nuovi materiali e sostanze.

Gli esperti prevedono che entro il 2030 il mercato russo dei compositi raggiungerà 100 miliardi di rubli, mentre nel 2018 questa cifra era di 15 miliardi di rubli. Naturalmente, i principali consumatori rimarranno l'aviazione e lo spazio, l'energia eolica, un po 'meno - l'industria delle costruzioni e la costruzione navale. I materiali compositi saranno necessari anche per la produzione di articoli sportivi.

"L'aviazione con lo spazio continuerà ad essere il più grande mercato per i compositi", ha detto a Stimulu Vadim Mikrin, Vice Direttore Generale per lo Sviluppo del Business di ITEKMA LLC. - Il progetto russo più interessante, che richiederà molti compositi, è il velivolo MS-21. La sua cosiddetta ala nera è fatta di materiali compositi in carbonio. Se le vendite di questo aereo di linea andranno bene, il progetto diventerà uno dei principali motori del consumo di plastica al carbonio nell'industria aeronautica. Anche il segmento spaziale crescerà, ma non così velocemente come l'industria aeronautica: non si costruiscono così tante navicelle spaziali. Tra le nuove navi che utilizzeranno i compositi c'è la Eagle (ex Federazione PTC). I nostri materiali vengono ora forniti per la produzione di parti di prototipi e di sartiame per questa nave".

Secondo lo specialista, un altro importante mercato è quello dei veicoli aerei senza equipaggio. Secondo le informazioni pubblicamente disponibili, si tratta dei droni di Kronstadt, il loro aliante è completamente in plastica al carbonio. Le loro dimensioni sono piuttosto grandi, e se molti di questi droni sono realizzati, diventerà anche uno dei driver del mercato. L'energia eolica può anche diventare un incentivo significativo per la produzione di compositi. Lame e casse per i grandi generatori eolici industriali sono fatte di materiali compositi.

"Nel settore delle costruzioni, si tratta di una tecnologia relativamente nuova per il rinforzo esterno delle strutture portanti", afferma Vadim Mikrin. - Anche questo segmento è in forte crescita. Ad esempio, quando si ricostruisce un ponte o un edificio, è necessario rafforzare le strutture di supporto. Ci sono tecnologie con l'uso del metallo: si installano nuove armature, si sovrappone il cemento. Ma questo aumenta notevolmente il volume e il peso ed è anche abbastanza costoso, per non parlare della componente estetica. Con i compositi tutto avviene nel seguente modo: si prende del nastro di carbonio e con l'aiuto di una colla speciale si incolla su quelle strutture che devono essere rinforzate. Il nastro viene incollato, ad esempio, direttamente sulle travi del ponte e assorbe una parte del carico. Questo è molto più semplice e anche con il costoso nastro di carbonio è alla fine più economico. Spesso non è nemmeno necessario interrompere il funzionamento dell'impianto.

Condividi
I commenti sono vietati dopo 5 giorni dalle pubblicazioni a causa della politica editoriale

Источники информации

Altre storie