Condividi
Aggiorna abbonamento
Grazie per la sottoscrizione!
Iscriviti a Fatto in Russia oggi e ricevi le notizie più interessanti sul business, l'esportazione e la cultura russa oggi!
Social media e abbonamento RSS

Marzo 25 2020

Gli scienziati russi aiutano le persone con problemi di ipoacusia ad imparare e a lavorare a distanza

Dispositivo di riconoscimento vocale Charlie - è un gadget con intelligenza artificiale, che traduce il parlato in testo e lo visualizza sullo schermo di qualsiasi dispositivo. Il dispositivo ha una funzione speciale di comunicazione remota. Ad esempio, un insegnante dell'istituto può mettere "Charlie" accanto a lui durante una lezione, e gli studenti con problemi di udito, collegandosi al programma su un link speciale, leggeranno il discorso decodificato del docente a casa sullo schermo di uno smartphone o di un computer online.

Allo stesso modo, si possono tenere incontri di lavoro, eventuali attività didattiche o presentazioni. Basta avere accesso a Internet. Il dispositivo di riconoscimento vocale Charlie è stato creato nel laboratorio Sensor-Tech di Mosca, una società residente della Fondazione Skolkovo.

"Ora, quando così tante persone passano alle modalità di lavoro e di studio a distanza e passano all'autoisolamento, è fondamentale sostenere anche le persone con disabilità. Per questo motivo abbiamo creato con urgenza una nuova funzione per "Charlie". La userò io stesso in un futuro molto prossimo. Tutti i miei studenti di Baumanka sono stati trasferiti all'istruzione a distanza, ci sono molti bambini sordi in gruppi inclusivi. Spero che apprezzeranno la novità", ha detto Denis Kuleshov, direttore del laboratorio Sensor-Tech e professore alla Bauman Moscow State Technical University.

Oltre alla funzione di comunicazione remota, Charlie ha una normale modalità di funzionamento - il dispositivo online riproduce il discorso decifrato sullo schermo, e un sordo può semplicemente leggere ciò che gli viene detto senza l'aiuto di terzi. Il gadget è spesso installato a casa per comunicare con i propri cari. Può essere utilizzato anche in luoghi pubblici: banche, ospedali, stazioni ferroviarie, ecc. Charlie è già stato installato e lavora attivamente al Centro per l'Impiego di Mosca My Job. Con il suo aiuto, gli specialisti del dipartimento per l'impiego dei disabili comunicano efficacemente con le persone con perdita dell'udito e le aiutano a trovare un lavoro.

Inoltre, al MEC di Perm è stato lanciato un progetto pilota di test Charlie. Si prevede che dopo i test, il dispositivo sarà installato in finestre speciali per servire le persone con disabilità.

Il progetto è stato sostenuto dalla Co-Solidarity Foundation for Blind Deaf People, l'Unione dell'Industria Neuronet, ed è stato implementato come parte della roadmap della National Technology Initiative.

Il Laboratorio Sensor-Tech è stato fondato nel 2016 con il sostegno della Soo-Unity Blind Deaf Foundation. L'obiettivo del progetto è quello di sviluppare soluzioni tecnologiche per la socializzazione delle persone con disturbi dell'udito e della vista, comprese le persone sordocieche, in Russia. I temi di ricerca e sviluppo del Laboratorio coprono un'ampia gamma di campi della scienza e della tecnologia, tra cui la bioingegneria, i sistemi biotecnici, la nanoelettronica e l'ingegneria elettrica, i sistemi di informazione e comunicazione, la neurologia e la neurofisiologia, la genetica. I progetti del Sensor-Tech Lab includono il simulatore di VR oftalmologico See My World, che simula vari disturbi visivi; l'applicazione per lettori di banconote per non vedenti; l'assistente intelligente di Robin e il dispositivo di riconoscimento vocale di Charlie. Nel 2017, Sensor-Tech Lab è stato coinvolto nel primo intervento di impianto bionico in Russia per persone con disabilità visive. Nel 2019, Sensor-Tech è diventato un residente della Fondazione Skolkovo.

Condividi
I commenti sono vietati dopo 5 giorni dalle pubblicazioni a causa della politica editoriale

Источники информации

  • Il Laboratorio Sensor-Tech

Altre storie