Il Forum Economico Eurasiatico di Verona si terrà a ottobre in formato offline
2020-10-13 12:03

Il Forum Economico Eurasiatico di Verona si terrà a ottobre in formato offline

L'Eurasian Economic Forum di Verona si terrà il 22-23 ottobre nel consueto formato offline, ha dichiarato la Fondazione Roscongress, che è uno degli organizzatori dell'evento.

"In questo difficile periodo di crisi, che tutti i Paesi hanno affrontato a causa della pandemia, c'è bisogno di una cooperazione concertata e coerente dei principali autori delle relazioni internazionali per trovare soluzioni attraverso il dialogo per superare la crisi economica e le altre sfide che la comunità mondiale deve affrontare", ha detto il direttore della Fondazione, Alexander Stuglev.

Egli ha osservato che l'Eurasian Economic Forum è la piattaforma in cui il governo e le personalità pubbliche, i capi delle principali aziende, gli esperti e i diplomatici discutono le questioni più urgenti dell'agenda economica e sviluppano le soluzioni più efficaci.

Stuglev ha detto che il prossimo forum discuterà una vasta gamma di questioni pratiche in economia, commercio e sanità.

Come ha aggiunto Antonio Fallico, presidente dell'associazione "Conoscere Eurasia Association", che è un altro organizzatore dell'evento, le sessioni tratteranno anche temi tradizionali, come le questioni energetiche. I partecipanti discuteranno anche delle sorti dell'industria petrolifera e del gas nei prossimi anni e delle questioni di integrazione di vari conglomerati.

Fallico ha osservato che durante il congresso si terranno due sessioni, una sull'infezione da coronovirus e l'altra sulle pandemie. Roscongress ha avviato una di queste sessioni, dove si discuterà della lotta contro la malattia, ha aggiunto.

Durante la seconda sessione, i partecipanti parleranno dello sviluppo della ricerca su questo genoma e dell'importanza di tale ricerca. A tal fine, secondo il Presidente dell'Associazione, sono stati invitati scienziati provenienti dalla Russia e dall'Italia, che da febbraio si occupano del problema. Ricordiamo che la Russia ha stanziato 1,2 miliardi di euro specificamente per questo studio.

Prodotto in Russia // Made in Russia

Autore: Ksenia Gustova