Viene adottata una legge sulla responsabilità penale per il mancato pagamento dei dazi antidumping
2021-06-10 09:05

Viene adottata una legge sulla responsabilità penale per il mancato pagamento dei dazi antidumping

La Duma di Stato ha adottato nella sua lettura finale un progetto di legge che rende un reato penale l'evasione del pagamento dei dazi antidumping e compensativi. Questo sarebbe punibile con la reclusione.

Così, in caso di evasione del pagamento di tali diritti, le multe devono essere pagate - per una grande quantità del reato sarà da 100 mila a 500 mila rubli, inoltre ci sarà il lavoro forzato o la reclusione fino a due anni.

In caso di dimensioni particolarmente grandi la multa sarà da 300 mila a 500 mila rubli, e la reclusione fino a cinque anni. L'evasione dei dazi da parte di un gruppo organizzato comporta la reclusione da sette a 12 anni con una multa fino a 1 milione di rubli.

L'evasione dei dazi è considerata commessa su larga scala se l'importo totale supera i due milioni di rubli, su scala particolarmente grande se supera i sei milioni di rubli.

Questa legge, secondo la nota esplicativa, è finalizzata all'attuazione dell'accordo sull'Unione economica eurasiatica, in base al quale possono essere introdotti dazi speciali, antidumping e compensativi per i prodotti importati nel territorio doganale comune dell'unione.

Si nota che "il mancato pagamento dei dazi si traduce non solo in una riduzione delle entrate del bilancio federale, ma anche in una riduzione della produzione di prodotti nazionali simili sia direttamente nell'industria colpita che nelle industrie collegate".

Allo stesso tempo, secondo gli autori della legge, ora c'è un aumento del numero di casi in cui le quote non vengono pagate, ma la legge non prevede la responsabilità per tale violazione.

Made in Russia // Made in Russia

Autore: Ksenia Gustova