Parere dell'esperto: agli imprenditori è stato detto come lanciare un business nell'eco-turismo
2021-06-16 09:14

Parere dell'esperto: agli imprenditori è stato detto come lanciare un business nell'eco-turismo

Oggi un raro consumatore si sorprende a vedere il prefisso "eco" sull'acquisto di cibo, vestiti e persino prodotti chimici per la casa. Le tendenze incentrate sulla naturalezza, la cura dell'ambiente e la salute delle persone stanno dettando nuove regole per gli affari, per esempio, ricordando l'importanza dell'eliminazione ecologica delle emissioni tossiche dalle imprese, ma allo stesso tempo stanno aprendo anche nuove nicchie. Negli ultimi anni, l'agricoltura biologica - la coltivazione di prodotti biologici in luoghi rispettosi dell'ambiente - sta guadagnando popolarità in Russia. Esperti del settore hanno raccontato a Made in Russia come iniziare un business in questo settore e dove trovare terreni redditizi per questo scopo.

"Nelle realtà di oggi, l'idea di agricoltura è cambiata molto. In precedenza, per impegnarsi nell'agricoltura bisognava comprare macchinari del valore di diversi milioni, assumere un gruppo di persone per lavorare la terra e sperare in un buon raccolto, in modo da poter recuperare tutti i costi e iniziare a fare profitti. Tra l'altro, bisognava aspettare diversi anni perché una fattoria di questo tipo rendesse bene. I tempi stanno cambiando, e anche gli approcci al fare affari stanno cambiando. Non è più necessario avere il parco macchine necessario e la formazione agronomica. Ci sono aziende specializzate, che possono aiutare nella scelta della terra e insegnare come sviluppare i propri acri", - ha detto l'editoriale.

Prima di iniziare a coltivare, è importante scegliere la terra giusta. Come notano gli esperti, è importante capire che l'agricoltura non può essere implementata su sei o anche dieci acri, perché altrimenti sarà solo un orto. "Per una fattoria a tutti gli effetti, è necessario almeno un ettaro, e anche meglio - tre o quattro. Ci sono un bel po' di aziende in Russia che vendono lotti di terreno per l'agricoltura, ma è meglio scegliere quella che vi aiuterà comunque a svilupparvi, piuttosto che lasciarvi soli con chilometri di superficie incolta", raccomandano gli esperti.

Così, il capo di una di queste aziende - "Amega" - Andrey Mikhailov dice che oggi è possibile acquistare terreni per pochi soldi. Scegliendo la trama giusta adatta all'agricoltura, sviluppando il concetto, determinando le colture più redditizie per la coltivazione, il progetto può essere ripagato rapidamente e fornirti un reddito stabile.

ECOTURISMO PER GRADI

Cosa fare dopo l'acquisto della terra? Secondo gli esperti, nel primo anno, dopo la sua lavorazione, la costruzione delle comunicazioni e degli edifici necessari, si può iniziare a sviluppare gli ettari, per esempio, per seminarli in erba da prato, che poi può essere venduta. In questo modo nel primo anno la terra può già iniziare a generare reddito.

"L'anno prossimo si può continuare a coltivare erbe o si può andare oltre e iniziare a coltivare verdure o bacche, magari anche allevare capre e conigli. In questo caso sarai interessante non solo per te stesso, ma anche per altre persone, perché la tua fattoria inizierà ad attirare i turisti, e questo, a sua volta, creerà la necessità di creare un eco-hotel sulla tua terra. Allevando animali si può ottenere un reddito aggiuntivo - per esempio, le capre non solo possono essere munte e poi produrre formaggio o vendere il latte, la peluria di capra può essere venduta a chi lavora a maglia le sciarpe. E se si combina anche l'allevamento e la coltivazione di frutta e verdura, in modo da poter dopo un paio di anni si può diventare un milionario ", - dicono gli interlocutori del progetto.

Ora circa le insidie e la loro rimozione sulla strada verso l'obiettivo caro: un'enorme area non sviluppata deve essere sviluppata, e non è facile. L'imprenditore Sergey Mitrofanov ha condiviso la sua storia in questa difficile questione.

"Sono stato impegnato nel commercio per molti anni, ma un paio di anni fa ho capito che volevo produrre qualcosa con le mie mani. Mi è venuta l'idea di creare la mia agricoltura. All'inizio pensavo che si potessero comprare un paio di ettari per gli affari solo nel lontano entroterra, da qualche parte nelle steppe di Orenburg. Ma si è scoperto che grandi appezzamenti di terreno erano in vendita negli oblast di Yaroslavl, Vladimir, Kaluga, Tver e persino Mosca. Naturalmente, c'era molto da scegliere", ha detto l'imprenditore.

Ma ha deciso di andare con la regione di Yaroslavl, soprattutto considerando che è una parte dell'Anello d'Oro della Russia, in quanto in futuro sarà possibile attirare i turisti.

"All'inizio ho cercato di fare tutto da solo, avendo speso molto tempo e denaro. Ma poi ho utilizzato i servizi della società che mi ha venduto il terreno. Hanno tutte le attrezzature necessarie e per un prezzo abbastanza accettabile hanno messo in ordine il mio non piccolo terreno. Ho deciso di non fare l'eroe, e ora abbiamo elaborato un piano per lo sviluppo della mia terra e analizzato che tipo di sostegno posso ottenere dallo stato", ha detto Mitrofanov.

L'uomo d'affari si aspetta di essere in attivo il prossimo anno. "Questo è molto motivante. Ho già un sacco di idee lungo la strada. Non ho bisogno di dirvi che non mi sono mai pentito di aver deciso di diventare un agricoltore. Un agricoltore biologico. Perché i miei prodotti saranno di altissima qualità", ha aggiunto.

DOVE SONO LE TERRE PIÙ REDDITIZIE

Gli esperti del settore sottolineano che uno di questi villaggi dove la terra è adatta alla costruzione di case adatte all'eco-turismo è Sovino, situato al chilometro 87 dell'autostrada Novorizhskoe. C'è già una cooperativa di agricoltori e le case sono in costruzione, e presto si prevede di costruire eco-alberghi e altre infrastrutture per il turismo. A proposito, questo è uno dei pochi insediamenti per attività agricole, dove è possibile acquistare un piccolo appezzamento di terreno entro 0,5 ettari.

Un altro progetto interessante è Dubrava nella regione di Kaluga. Circa 300 ettari su 800 ettari nell'insediamento sono già stati implementati - c'è la creazione di infrastrutture per il glamping, eco-hotel, parco botanico e anche fito-hotel - un hotel che offre trattamenti a base di erbe.

"Potete essere sicuri che non vi saranno venduti appezzamenti "grezzi", tutti sono stati esaminati e non contengono inquinanti e altre sostanze nocive. C'è anche un programma di sviluppo per tutti i villaggi e le colture prioritarie sono identificate per la coltivazione. Così, non dovrete sfogliare i libri di testo di biologia per una lista delle erbe più utili e profumate", dicono.

Il costo dei lotti di terreno dipende da due fattori - la posizione e il livello di sviluppo del progetto. I lotti più convenienti sono nella regione di Vladimir, dove il costo per ettaro parte da 50 mila rubli. Qui si trova anche il villaggio Dolina Ozera - è unico in quanto si trova sul fiume, il che aumenta immediatamente il reddito futuro dei progetti di ecoturismo. La terra sull'acqua è però più costosa - 200-250 mila rubli per ettaro. Per un piccolo prezzo è possibile acquistare un terreno nelle regioni di Kaluga e Tula. Per esempio, nella già citata "Dubrava" il prezzo per ettaro parte da 100 mila rubli.

Naturalmente, una delle zone più costose è la regione di Mosca: qui il prezzo per ettaro parte da 300 mila rubli. Ma il prezzo più alto è per i terreni nella regione di Krasnodar, dove un'impresa in fase di avvio deve pagare da 1,5 milioni di rubli per ettaro. Gli esperti spiegano questi prezzi con i limitati appezzamenti di terreno disponibili per l'acquisto e il clima favorevole all'agricoltura. Tali aree sarebbero adatte alla creazione di vigneti, alla coltivazione di erbe essenziali e al fito-turismo, tra le altre cose.

QUALI BENEFICI SI POSSONO OTTENERE

Un imprenditore in erba può ricevere un sostegno significativo dal governo.

Il sostegno più popolare è sotto forma di sovvenzioni. Per esempio, una fattoria può ottenere un sostegno a fondo perduto da 250 mila a 4 milioni di rubli, a seconda della sfera di attività.

"Questo ha le sue sfumature. Per esempio, l'importo massimo della sovvenzione per un solo agricoltore è di 3 milioni di rubli, ma se si unisce con altri proprietari di terreni adiacenti, l'importo della sovvenzione sale a 4 milioni di rubli. Il fatto è che il governo sta sostenendo attivamente le cooperative di agricoltori - il milione aggiuntivo per la sovvenzione può aiutare a sviluppare le infrastrutture, comprare attrezzature, paesaggisticamente la zona, cioè a creare un luogo di attrazione per i turisti e aumentare il loro reddito a volte. E ottenere un intero villaggio di persone che la pensano come te", dicono gli interlocutori di Made in Russia.

L'acquisizione di terreni per l'agroalimentare può essere un investimento redditizio, ritiene Andrei Mikhailov, il capo di Amega.

"Le piccole imprese sono spesso più redditizie per acquistare o affittare un terreno che è già stato preparato e attrezzato, anche ad un prezzo più alto. Questo gli permetterà di iniziare a fare affari sul terreno immediatamente e di risparmiare tempo sulla costruzione. Di conseguenza, un investitore che compra un terreno e lo trasforma in un business pronto, sarà in grado di venderlo per 2-3 volte di più in futuro", crede.

Oggi, quando molte persone stanno pensando o sono già passate a stili di vita sani, è il momento migliore per investire in eco-progetti legati all'agricoltura. Inoltre, tutto il mondo, e la Russia non fa eccezione, si sta impegnando in progetti che non danneggiano l'ambiente. Pertanto, tali progetti sono di fatto strategicamente importanti e gli investitori possono ricevere un serio sostegno statale, concludono gli esperti.

Made in Russia // Made in Russia

    Autore: Karina Kamalova