Il viaggiatore Konyukhov ha fatto la prima deriva in solitaria al Polo Nord
2021-08-04 12:48

Il viaggiatore Konyukhov ha fatto la prima deriva in solitaria al Polo Nord

Il viaggiatore russo Fyodor Konyukhov, 69 anni, ha completato una deriva solitaria vicino al Polo Nord, dove è stato portato dal rompighiaccio più grande del mondo "50 anni di vittoria". Lì ha studiato il potere dello scioglimento dei ghiacci nell'Oceano Artico, ha detto la Fondazione Roscongress, che è l'organizzatore del progetto.

"Gli obiettivi del viaggiatore erano di studiare l'intensità dello scioglimento e le rotte di deriva del ghiaccio dell'Oceano Artico. È anche riuscito a fare una registrazione unica dell'attività sismica dell'Oceano Artico su un sismografo autonomo sviluppato dall'Istituto di Oceanologia Shirshov. P. P. Shirshov Istituto di Oceanologia dell'Accademia Russa delle Scienze. Gli oceanografi russi si aspettano di ottenere un record di riferimento del fondo naturale dell'Oceano Artico, così come l'attività sismica della crosta terrestre nella zona del polo, in particolare, la diffusione Gakkel Ridge", - ha detto il fondo.

Come spiegato nel Roscongress, il progetto è cronometrato all'inizio della presidenza della Russia nel Consiglio Artico nel 2021-2023. È unico per il fatto che per condurre la ricerca, il sismografo è stato posizionato direttamente sul ghiaccio e non c'è alcun rumore aggiuntivo causato dall'uomo da veicoli o generatori diesel, inerenti alle affollate stazioni polari costiere. L'alloggio di Fyodor Konyukhov era una tenda da spedizione montata su una solida pila di ghiaccio spessa fino a 1,5 metri che conteneva uno spazio di lavoro e un modulo per dormire con la possibilità di creare una "notte artificiale" durante il lungo giorno polare. La tenda era alimentata da un pannello solare. La comunicazione con la stazione avveniva tramite telefono satellitare ogni giorno alle 12 e alle 21 ora di Mosca, e la posizione del viaggiatore era tracciata in tempo reale tramite dei tracker.

"Spero che questo progetto espanda la presenza della Russia nell'Artico. Dobbiamo essere più attivi nella scienza, proteggere l'ambiente e unire scienziati, viaggiatori e imprenditori intorno a noi per lo sviluppo sostenibile della regione artica. L'Oceano Artico è la "cucina" del tempo globale. Nella mia prossima spedizione polare, ho in programma di fare il primo volo transartico in mongolfiera attraverso il Polo Nord geografico, studiando allo stesso tempo il cambiamento climatico nell'Artico", ha notato Konyukhov.

Una mappa interattiva del percorso può essere vista sul sito ufficiale del viaggiatore.

Made in Russia // Made in Russia

Autore: Karina Kamalova