La Russia non ha più bisogno di importare salmone
2021-09-13 11:05

La Russia non ha più bisogno di importare salmone

Per la prima volta in sei anni la Russia ha cessato di aver bisogno di importazioni di salmone, ora il paese può fornirsi completamente di pesce rosso, ha detto il capo di Rosrybolovstvo Ilya Shestakov.

Come citato da "Interfax", prima la Russia acquistava annualmente dalla Norvegia circa 120 mila tonnellate di salmone. Le forniture da lì si sono fermate nel 2014, dopo che Mosca ha introdotto un embargo alimentare in risposta alle sanzioni europee. Questo ha permesso al paese di aumentare la propria produzione di pesce, più che raddoppiata negli ultimi dieci anni.

Così, nel 2020, la produzione di salmone in Russia è aumentata del 14%, e nella prima metà del 2021 - già del 20%. Il Ministero si aspetta di produrre 330 mila tonnellate di pesce rosso entro la fine dell'anno.

Made in Russia // Made in Russia

Autore: Karina Kamalova