Zone economiche speciali appariranno in tre regioni russe
2021-09-29 10:16

Zone economiche speciali appariranno in tre regioni russe

Il primo ministro Mikhail Mishustin ha deciso di creare nuove zone economiche speciali (SEZ) nelle regioni di Orenburg, Smolensk e Ivanovo, ha riferito il sito del gabinetto. Secondo il servizio stampa, questo diventerà un ulteriore incentivo per lo sviluppo delle regioni.

Ci sono piani per collocare almeno otto aziende nella ZES di Orenburg, tra cui i produttori di tubi di plastica, attrezzature di perforazione e batterie al litio-titanio per attrezzature di magazzino. Allo stesso tempo, qui sarà lanciata una linea per la lavorazione profonda della carne e sarà aperto un terminal di trasporto e logistica.

"Per creare condizioni confortevoli per gli affari, 1,67 miliardi di rubli saranno investiti dal bilancio regionale nell'infrastruttura della ZES. Il volume degli investimenti privati nella nuova produzione entro il 2030 ammonterà a circa 8,9 miliardi di rubli, e il numero di posti di lavoro creati supererà i 900", - dice il rapporto.

Sei progetti d'investimento saranno realizzati nella regione di Smolensk sul territorio della nuova zona economica speciale "Stabna". Essi costruiranno un maglificio, un impianto di assemblaggio per camion fuoristrada e un impianto di lavorazione della torba. L'importo dell'investimento privato nei progetti sarà di circa 10,5 miliardi di rubli. Questo creerà più di 600 nuovi posti di lavoro per la regione.

Cinque residenti stanno progettando di iniziare ad operare nella zona economica speciale "Ivanovo". Questo include un produttore di tessuto a maglia, filato di cotone e tessuti per abbigliamento da lavoro. Circa 3,2 mila persone potranno trovare lavoro nelle nuove imprese. Il progetto prevede 8 miliardi di rubli di investimenti privati.

Made in Russia // Made in Russia

Autore: Ksenia Gustova