FATTO IN RUSSIA

Tutte le regioni
ITA
Sostituzione delle importazioni

"Non abbiamo mai stanziato tali fondi": Il discorso di Mishustin alla Duma di Stato

"Non abbiamo mai stanziato tali fondi": Il discorso di Mishustin alla Duma di Stato

foto: Sito web di Duma

Il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha consegnato oggi la sua relazione annuale alla Duma di Stato russa. La redazione di Made in Russia ha raccolto le dichiarazioni significative del capo di gabinetto sulla situazione dell'economia e sui piani per stabilizzare il business.

SOSTEGNO ALL'INDUSTRIA

Secondo Mishustin, oggi le autorità stanno prendendo misure senza precedenti per sostenere l'industria. Ha ricordato che sono stati stanziati 30 miliardi di rubli per l'accreditamento sovvenzionato dell'AIC per la campagna di semina, 26 miliardi di rubli per il sostegno dell'accreditamento sovvenzionato delle organizzazioni strategiche dell'AIC, 12 miliardi di rubli per la capitalizzazione supplementare di "Rosagroleasing" per l'acquisizione di attrezzature, necessarie agli agrari.

Oltre a ciò, 2,5 miliardi di rubli sono stati stanziati per sovvenzionare le panetterie, 2 miliardi di rubli - per la logistica dei trasporti, 5 miliardi di rubli - per sostenere la creazione di centri di allevamento.

"Non abbiamo mai stanziato fondi simili. Il risultato è eccellente. I fondi previsti sono sufficienti per andare avanti", ha detto.

Per stimolare il lancio della propria produzione di componenti per le industrie chiave, è stato introdotto un programma di sovvenzioni speciali, ha notato Mishustin. "Con il loro aiuto, stimoleremo lo sviluppo della documentazione di progettazione. Abbiamo messo a punto questo meccanismo, aumentato l'importo della compensazione quest'anno dall'80 al 100% dei costi. Entro tre anni abbiamo intenzione di spendere almeno 3,6 miliardi di rubli per questi scopi", ha osservato.

Il gabinetto continuerà anche ad aumentare i finanziamenti per il sostegno delle imprese dorsali e stanzierà circa 51 miliardi di rubli per sostenere l'occupazione, ha aggiunto.

"Sosteniamo l'imprenditorialità giovanile in ogni modo possibile. C'è un programma molto importante, che si chiama "Programma a lungo termine per promuovere l'occupazione giovanile fino al 2030". Ci sono 10 miliardi di rubli stanziati per il 2022 con il coinvolgimento di 260 mila persone. Poi c'è tutta una serie di misure per la formazione, l'accelerazione dei progetti, il mentoring, le attività del club dei giovani imprenditori", - ha continuato il primo ministro.

Inoltre, il governo ha deciso di estendere il programma di cashback turistico fino al 15 aprile. "Così almeno 1,5 milioni in più dei nostri turisti saranno in grado di acquistare un viaggio e rilassarsi ovunque in Russia. Non sarà necessario pagare l'IVA e i proprietari degli alberghi esistenti. Credo che questo sarà un ottimo incentivo per il business e sarà un sostegno tangibile per gli alberghi", - ha detto Mishustin.

DEBUROCRATIZZAZIONE

Il capo del governo ha richiamato l'attenzione sul fatto che ora è estremamente importante fornire l'accesso a prestiti a basso costo per ricostituire il capitale circolante, anche per le piccole imprese. "Saranno in grado di ricevere sovvenzioni per compensare fino al 90% del tasso su tali prestiti. Questo darà alle aziende innovative l'opportunità di mantenere i loro dipendenti e di non ridurre i volumi di produzione", - ritiene il primo ministro.

"Ora parliamo del programma di prestiti agevolati. Ci sono quattro programmi con un portafoglio di credito di circa 1 trilione di rubli per "fatturato" e investimenti. Ad oggi, all'interno di questi programmi sono stati concessi circa 54,5 miliardi di rubli di nuovi prestiti per 3 mila mutuatari. Vogliamo che le banche lo facciano più velocemente, i fondi sono ora forniti", - ha aggiunto.

Un'altra linea importante è la deburocratizzazione e la riduzione della pressione amministrativa, ha sottolineato Mishustin.

"Questa non è una misura temporanea, ma una posizione coerente del governo. Una moratoria su tutte le ispezioni è stata introdotta in accordo con il presidente. Naturalmente, se non stiamo parlando della sicurezza e della salute dei nostri cittadini. Le associazioni imprenditoriali hanno sempre sostenuto questa posizione. E capiamo che questo tipo di controllo era un argomento molto sensibile per gli uomini d'affari", ha spiegato il capo del governo.

Tuttavia, ha notato che lo sviluppo del sistema di etichettatura nel paese continuerà. "Vi dirò subito dell'etichettatura. Con una tale diminuzione della regolamentazione nel paese, è l'unica cosa che rimane per garantire che non distruggiamo il sistema contabile. Non ci allontaneremo dall'etichettatura. Ma faremo un alleggerimento", ha detto Mishustin.

Secondo il primo ministro, l'attuale politica statale sta già dando risultati. "Il primo pacchetto di benefici che abbiamo adottato ha portato 42 miliardi di rubli al nostro paese - espandendo il numero di aziende IT, creando nuove startup, con il loro contributo all'economia, anche aumentando le esportazioni di questi servizi", ha detto.

Commentando la situazione attuale, Mishustin ha anche sottolineato che la carenza di beni che i russi hanno affrontato è artificiale.

"All'inizio di marzo, l'intero settore del commercio al dettaglio, dal produttore al rivenditore, ha affrontato una domanda urgente per tutta una serie di beni di prima necessità. La gente temeva gli scaffali vuoti e l'aumento dei prezzi. E subito c'è stato chi ha deciso di capitalizzare su questa situazione - sulle paure della gente. Truffatori - dovremmo chiamare così direttamente coloro che hanno cercato di incassare sugli umori del panico. E hanno creato una penuria artificiale mantenendo i prodotti in magazzino e vendendoli ad un prezzo completamente diverso e attraverso canali diversi", ha sottolineato.

"Ora l'economia è nel processo di adattamento ai cambiamenti, ci vuole tempo per riadattarsi. È impossibile non avere almeno mezzo anno per riadattarsi con un colpo del genere", ha concluso Mishustin.

Leggi le notizie attuali nel nostro canale Telegram


0