FATTO IN RUSSIA

Tutte le regioni
ITA
Esperti

"VkusVill" sulla sostituzione delle importazioni: qualsiasi prodotto può essere realizzato in Russia

"VkusVill" sulla sostituzione delle importazioni: qualsiasi prodotto può essere realizzato in Russia

La mutata situazione economica del mercato ha fatto sì che molti russi si preoccupassero della disponibilità di alcuni prodotti nei negozi. La redazione di Made in Russia ha parlato con Ksenia Lavrova, responsabile del percorso alimentare dei clienti di una delle maggiori catene di vendita al dettaglio del Paese, VkusVill, della situazione dei prodotti sul mercato e del lavoro dell'azienda nell'attuale contesto. Leggete nell'articolo come VkusVill sta allineando i produttori e se l'assortimento cambierà.

Produttori nazionali

Oltre l'87% dei prodotti presentati nella rete di vendita al dettaglio di VkusVille sono prodotti in Russia, ha dichiarato Ksenia Lavrova.

"Non ci saranno cambiamenti globali nell'assortimento. Lavoriamo con più di 1500 produttori, quindi per quasi tutti i prodotti abbiamo un backlash, cioè uno stesso prodotto per noi viene prodotto da più fornitori. Tutti hanno superato audit e testato la qualità e la sicurezza dei prodotti nei nostri laboratori, negli istituti alimentari e nei laboratori accreditati dei nostri partner", ha dichiarato l'esperto.

Inoltre, in alcune categorie merceologiche i prodotti provengono già interamente da fornitori nazionali. "Forniamo latte da diverse regioni del nostro Paese, ma la quota maggiore proviene da "Lebedyan-moloko" nella regione di Lipetsk e dallo stabilimento lattiero-caseario di "Penza". Collaboriamo anche con uno dei maggiori produttori di formaggio bianco in Russia, la società "Umalat", il cui stabilimento si trova nella regione di Bryansk. Oggi l'azienda è leader nella velocità del cambiamento: non è più solo una fabbrica, ma un impianto di produzione ad alta tecnologia. L'impianto è perfettamente pulito, tutti i processi sono messi a punto, ogni fase della produzione del formaggio viene svolta sotto stretto controllo", ha condiviso Lavrova.

Secondo la Lavrova, molti acquirenti erano preoccupati di limitare le importazioni di latte vegetale, dato che la sua popolarità negli ultimi anni è aumentata notevolmente. Tuttavia, in Russia ci sono fornitori pronti a sostituire i prodotti stranieri in questa categoria. "C'è un'impresa a Chelyabinsk, che è una delle tre più grandi Agroholding degli Urali meridionali - l'associazione Soyuzpischprom, che produce latte di mandorla, avena e riso per VkusVilla", ha spiegato l'esperta.

Un altro tema sensibile per i russi è quello degli alimenti per bambini. Secondo la catena di vendita al dettaglio, il prodotto arriva ora sugli scaffali dalla Russia e dalla Bielorussia senza interruzioni. "Ad esempio, una fabbrica di alimenti per l'infanzia nel distretto di Dmitrov, nella regione di Mosca, produce puree di verdure, carne, pesce e puree multi ingrediente adatte alla prima alimentazione complementare dei bambini. L'impianto ha un proprio laboratorio fisico e chimico certificato", ha osservato Lavrova.

Inoltre, Bryansk Gomolzavod fornisce prodotti lattiero-caseari naturali - cereali per bambini, latte, ricotta con diversi gusti, bio-yogurts, biofilaf e frullati.

La catena di vendita al dettaglio sta anche sviluppando attivamente la cooperazione con i produttori russi di mangimi.

"A causa delle variazioni del tasso di cambio del rublo e della logistica, a marzo i mangimi provenienti dalla Germania sono diventati più costosi, perché i pagamenti per le merci dei produttori stranieri vengono effettuati in valuta estera. I prezzi del cibo per animali domestici potrebbero aumentare, ma non così tanto" - afferma la portavoce del giornale.

Alcuni prodotti per animali domestici sono realizzati esclusivamente per VkusVilla. Ad esempio, il cibo umido in scatola per cani e gatti "Eletsky meat factory" della regione di Lipetsk. La "Eletsky Meat Combine" collabora con le aziende agricole vicine e le sviluppa attivamente. Oggi l'impresa produce 1.000 tonnellate di prodotti al mese e produce mangimi per animali con marchi stranieri.

I prodotti vengono costantemente spediti e forniti a negozi e catene di negozi.

Scaffale regionale

Secondo un rappresentante dell'azienda, la catena di vendita al dettaglio non lavora solo con i grandi produttori, ma anche con le piccole e medie imprese.

"Per diventare un fornitore di VkusVilla, non è necessario produrre merci in un volume tale da coprire la domanda di tutti i clienti. L'azienda ha un progetto di scaffale regionale che mira a trovare piccoli produttori nelle regioni. È importante che gli abitanti di una determinata città vedano nel numero totale di fornitori e conoscano i prodotti delle aziende locali", - ha detto l'esperto.

Ora sugli scaffali regionali - a Kazan, San Pietroburgo, Ekaterinburg e in altre città del Paese - sono presenti i prodotti di circa 50 produttori locali. L'assortimento comprende più di 140 prodotti di varie categorie.

Secondo Lavrova, le consegne dirette dei fornitori locali ai negozi hanno contribuito notevolmente ad ampliare l'assortimento, compresi i prodotti della cucina nazionale. "Lo scaffale regionale funge da trampolino di lancio per i piccoli produttori delle regioni e apre la possibilità di fornire prodotti alle città russe più remote. Ha già nel suo arsenale esempi di successo per espandere le forniture all'intera rete", ha detto.

Componente di importazione

Come ha sottolineato Lavrova, il fatto che un prodotto sia realizzato in Russia non lo rende sempre russo al 100%. Il Paese, ha detto, è in grado di produrre qualsiasi prodotto, "dalla mozzarella e dai formaggi con muffa nobile alle prelibatezze a base di carne e ai dolci raffinati", ma non esclude i componenti importati.

"Sono gli imballaggi, alcune materie prime o i componenti delle attrezzature di produzione che provengono dall'estero". Per garantire che le nuove condizioni non influiscano sulla disponibilità dei prodotti, VkusVill, insieme ai produttori, cerca e trova attivamente ingredienti prodotti in Russia o nei Paesi dell'Unione doganale", ha aggiunto Lavrova.

La maggior parte degli imballaggi in Russia è realizzata con materie prime importate. "Lo stesso cartone per il latte - il cartone stesso è prodotto in Russia, ma le materie prime vengono fornite da altri Paesi. In alcuni casi si tratta di una parte delle materie prime: ad esempio, i vasetti per le puree di frutta e verdura sono prodotti in Russia, ma i coperchi per i vasetti sono importati. Abbiamo già iniziato a rivedere alcuni processi e stiamo testando analoghi nazionali di materie prime per i sacchetti di cartone. Stiamo anche valutando alternative al Tetra Pak: bottiglie, tazze, doy-pack e fin-pack", ha dichiarato il rappresentante dell'azienda.

Secondo l'esperto, la sostituzione di ingredienti e confezioni ridurrà il costo del prodotto sullo scaffale. "Ci sono già casi di successo. Nella categoria "VkusVilla Culinaria" è comparsa l'insalata "Caesar" con cavolo di Pechino in contenitori rettangolari di plastica - il prezzo è inferiore del 26%. Sono stati messi in vendita anche il dessert meringato "Pavlova" e la torta "Miele" con una nuova decorazione, che sostituisce i frutti di bosco nella ricetta, grazie alla quale siamo riusciti a contenere il possibile aumento dei prezzi del 15%", ha aggiunto Lavrova.

In generale, secondo Lavrova, per le aziende è più importante che mai costruire la flessibilità. "Se parliamo di difficoltà causate da nuove condizioni, cerchiamo di risolverle prontamente non appena si presentano. Abbiamo sempre detto di non avere una pianificazione a lungo termine, e questo ci aiuta ancora una volta ad adattarci alle nuove circostanze e a continuare il nostro sviluppo", ha concluso.

VkusVill è un'azienda completamente russa: la società è registrata nella regione di Mosca, ha una propria catena di approvvigionamento e la quota di prodotti importati è minima.

Al momento ci sono oltre 7700 prodotti di diverse categorie con il marchio dell'azienda. L'azienda possiede più di 1300 negozi e 120 darkstores in 62 città russe.

Per le ultime notizie leggete il nostro canale Telegram.

Autore: Alexandra ZaslavskayaMadein
Russia // Made in Russia

0