FATTO IN RUSSIA

Tutte le regioni
ITA
Sostituzione delle importazioni

Il produttore di abbigliamento di Yaroslavl ha iniziato ad aumentare i volumi di cucitura

Il produttore di abbigliamento di Yaroslavl ha iniziato ad aumentare i volumi di cucitura
L'impresa Gavrilov-Yamsky, che si occupa di abbigliamento sartoriale per donna, uomo e bambino, ha iniziato ad aumentare i volumi di produzione per sostituire le importazioni. Prima delle sanzioni produceva fino a duemila pezzi al mese, mentre ora ne produce circa 2.800, secondo il servizio stampa del Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa.

L'azienda cuce oggetti con tessuti nazionali e turchi. La direzione dell'azienda sostiene di non avere problemi di approvvigionamento. Secondo l'agenzia, i vestiti sono della stessa qualità di quelli delle aziende straniere che hanno lasciato il Paese.

L'impianto di produzione, che si trova nel Technopark "Lokalov", impiega 34 persone. Ora l'azienda sta assumendo altri dipendenti.

"Vediamo un aumento della domanda dei nostri prodotti, quindi stiamo incrementando la produzione". La chiusura di alcuni grandi negozi di abbigliamento di marchi occidentali ha dato un nuovo impulso allo sviluppo della nostra produzione", ha dichiarato l'imprenditrice individuale Natalia Matrosova.

Gli abiti vengono venduti attraverso società di vendita all'ingrosso, marketplace e social network. Tra i principali clienti - "Voentorg", ha aggiunto il ministero.

Leggete le notizie attuali nel nostro canale Telegram

Autore: Ekaterina IvanovaMadein
Russia // Made in Russia




0