FATTO IN RUSSIA

Tutte le regioni
ITA
Esperti

Combattere l'infomercial! Un podcast dedicato ai piccoli imprenditori sarà lanciato in Russia - INTERVISTA

Combattere l'infomercial! Un podcast dedicato ai piccoli imprenditori sarà lanciato in Russia - INTERVISTA

La piccola impresa russa negli ultimi due anni è finalmente riuscita ad attirare l'attenzione sia delle autorità che del pubblico in generale. Le speranze di ripresa economica dopo i colpi della pandemia sono in gran parte legate allo sviluppo proprio di questo settore.

Secondo Olesya Ushakova, la creatrice del marchio Taste of Taiga, gli imprenditori stanno diventando le rock star del nostro tempo. Ha condiviso con i redattori di Made in Russia un nuovo progetto - una serie di podcast chiamata "Entrepreneurs", che sarà dedicata alle storie di vita di coloro che, nonostante le difficoltà, iniziano e gestiscono le loro imprese.

- Olesya, raccontaci come ti è venuta l'idea di creare un podcast?

- Era da molto tempo che volevo padroneggiare questo campo. L'idea e l'argomento erano facili da formare. Quando ho espresso l'idea per la prima volta ai miei amici, mi hanno sostenuto molto e abbiamo iniziato a realizzarla velocemente. I nostri eroi sono persone comuni che una volta hanno deciso di vivere un po' diversamente. Il loro viaggio, le cadute, le sfide, le vittorie - ispirano e sono un vero carburante. Quando vedi che il tuo vicino ce l'ha fatta, che ce l'ha fatta, è difficile per te stare fermo. È vero che non tutti possono ripetere il successo di Jobs, Bezos, Tinkov, Durov, ma non ce n'è bisogno. Ma tutti hanno la possibilità di provare a creare qualcosa di proprio e rendere la vita in un piccolo spazio più confortevole.

- Di cosa parleranno i personaggi?

-Abbiamo quattro intervistatori, ognuno con il suo stile e il suo tono. Ho intervistato una donna, è un'immigrata, ha un'azienda molto grande, fa scarpe da punta russe. Il suo modo, come ci è arrivata, cosa fa è interessante.

Oppure, per esempio, ci sarà un'intervista con una ragazza che è venuta a studiare a Krasnoyarsk, si è sposata, ha avuto un figlio, ha divorziato ed è tornata nella sua piccola città natale. A settembre ha aperto lì una scuola di lingue straniere e ora non riesce a passare a causa della grande richiesta. La sua storia è un esempio di come una donna non brucia di odio per il suo ex-marito, non sta seduta sul posto, ma va avanti. Ha fatto un passo indietro, ma quel passo le ha dato l'opportunità di crescere. Ha ottenuto una sovvenzione governativa, ha intenzione di espandersi, penso che sia una bella storia. Abbiamo bisogno di vedere persone reali intorno a noi ogni giorno, non "pasta", "hype", "Facebook".

- Sì, oggi abbiamo bisogno di notizie positive e di esempi che ispirino.

- Sì, ogni esperienza di vita è carburante per lo sviluppo. Leggo molta letteratura sulla leadership femminile, sull'imprenditorialità. Negli stessi Stati vengono pubblicati molti libri sui soliti uomini d'affari. È chiaro che non tutti possono essere come Bakalchuk (Tatiana Bakalchuk è la fondatrice di Wildberries), ma c'è un gran numero di persone interessanti. Voglio provare a introdurre un formato leggermente diverso di narrazione nel giornalismo. Per la maggior parte, queste saranno storie di microimprese e di carattere umano. Mostreremo persone che non sono del tutto pubbliche. I loro stati d'animo, i loro atteggiamenti verso l'imprenditoria. Racconteremo le loro difficoltà, forse le loro cadute o i loro successi. In modo che non ci sia un carico di info-gossip senza senso, ma storie reali di persone che creano.

- Come vedi lo sviluppo del progetto?

- Il progetto ha il suo obiettivo finale. Insieme ai podcast faremo una versione stampata su Yandex. Zen. Tra un anno, entro il prossimo autunno, voglio raccogliere le storie più interessanti e ben lette e fare un e-book e un certo numero di copie cartacee. Ho l'ambizione di adattarlo in qualche modo ad altre lingue.

Made in Russia / Made in Russia

Autore: Maria Buzanakova

0